Giorgio  Benedetti

Home page Biografia StampeCartolineNewsContatti

 

 

Motoring art

Galleria F1

   
           
Home

News

Biografia

Galleria Le Mans

Galleria F1

Galleria Moto

Varie

Riconoscimenti

Link utili

Stampe

Cartoline

 

Contattami

 

 

 

 

 

 

 

 


 






La f.1 e' emozione ...colore ..fermarla e' illusione ...l'arte ci prova ...in questo quadro  la jordan f.1 1998 guidata da Damon hill...la Jordan fu'  una delle piu' belle  ,per le sue livree.  Calabroni ..cobra ....furono portati sui musi  di questo  team  capeggiato dal grande Eddy  Jordan


Nel 1974  Clay Regazzoni  , lottò per il mondiale di F.1 con la stupenda B3 . La lotta con il brasiliano Emerson Fittipaldi si concluse a  Watkins Glen con la vittoria  finale di quest'ultimo.

 Il dipinto lo ritrae nella splendida vittoria Nurburgring


S. Vettel e  Red Bull un binomio , un successo .
Nata dalla Stewart Grand prix nel 1996 , la Red Bull si affaccia in silenzio e gradatamente al mondo della f.1 .
Dopo alcuni anni di gavetta , nel 2005 acquista la famosa scuderia italiana Minardi , di Faenza . Nominandosi Toro Rosso.
Nel 2008 a Monza sotto un diluvio incredibile , finalmente il 1° successo, proprio con il giovane talento austriaco
pupillo del famoso pilota austriaco H. Marko .

Decisi a trionfare ovunque , la squadra inglese si sgancia dalla Toro Rosso e crea un vero e proprio team .

RED BULL RACING .
Nel 2009 con al fianco l'australiano M.Webber arriva il primo successso in Cina , anche questa , proprio sotto l'acqua.
L'anno tra alti e bassi da' filo da torcere a tutti e conferma le grandissime qualità telaistiche e motoristiche.
Motorizzata Renault finalmente nel 2010 arriva il sospirato titolo piloti e costruttori , proprio alla fine di una stagione largamente dominata , ma con clamorosi intoppi .
L'eleganza e la livrea , fanno della Red Bull , una delle macchine da competizione più sofisticate e performanti , grazie anche al genio innovativo A. Newey.
Questo dipinto nasce per esaltare il genio e la classe di questo tea


Honda
Negli anni 60 la Honda dopo aver conseguito risultati importantissimi sul mercato motociclistico mondiale ,prova
l'esperienza a 4 ruote. Creato un proprio team di F.1 .la Honda non esita a scendere in campo con forze non indifferenti .I team blasonati quali Ferrari , Lotus , BRM , Brabham , Mclaren ,guardano con curiosità a questo gruppo di uomini che , con guanti bianchi , destreggiano con estrema professionalità ed eleganza la tecnologia dei loro mezzi .
Nel 1964 R.Buckmun porta al debutto la Honda tra la curiosità della gente .
Il 1965 finalmente il successo , proprio alla fine della stagione , in Messico. R. Ghinter , il forte pilota californiano vince il gran premio .
Le foto dell'epoca lo ritraggono raggiante , con il grande Soichiro Honda "mister honda "nella corona d'alloro .
Nel 1967 arriva J. Surtees ,grandissima esperienza e grandissima professionalità, che vince anche il GP d'Italia
sulla pista di Monza.
L'avventura della Honda F.1 termina alla fine del 1968 ,dopo un 'anno contrassegnato dalla tragica scomparsa
del suo pilota J.Schlesser , sulla pista di Rouen , al volante di una vettura estremamente tecnologica e
innovativa ( telaio in magnesio ).
Questo dipinto e' dedicato al modello RA 265 del 1965 proprio alla guida di R.Ghinter a Spa Fran


Stewart

" The flyng fox " la volpe volante , cosi' soprannominato per il suo innato talento, lo scozzese debutta in F.1

Nel 1964 alla corte di Ken Tyrrell  27 volte sul gradino più alto del podio , e' stato per moltissimo tempo ( fino agli inizi degli anni 90 )il pilota con più successi in F.1 .Bravissimo ed appassionatissimo di tiro a volo , gareggio' per un posto alle olimpiadi del 1960 a Roma per il tiro al piattello , con la squadra britannica , ma non se ne fece nulla , i motori erano già prioritari .

Stewart e' stato  ed è ancora amato da moltissima gente dell'ambiente sportivo e non solo .

Memorabili le sue battaglie negli anni 60 /70 per la sicurezza sugli autodromi di tutto il mondo.

Nel 1968 dopo qualche anno discontinuo , non per merito suo , ma talvolta per situazioni tecniche non al pari , inizia

a trionfare con regolarità.

Il 1968 purtroppo , sara' piu' ricordato per la scomparsa del grandissimo Jim Clark, che per altro.

Grazie all'impegno Ford in collaborazione con la scuderia francese Matra , il team si destreggia in maniera egregia ,

raggiungendo, nel 1969, il 1° titolo di camp. del mondo piloti, proprio sulla pista di Monza dove, nel 1965 vinse il suo primo gran premio di f.1 .

il dipinto e' dedicato ad un'epica vittoria al gran premio di germania , gareggiando tra acqua , nebbia e perfino neve lungo i 22 km del famigerato

tracciato tedesco del Nurburgring , Vincendo , al volante della scuderia francese , con 4 minuti di vantaggio su G.Hill e la sua Lotus Ford.


Maclaren

Fondata nel lontano 1966 da Bruce MClaren , questo dipinto e' un omaggio al 200° garnd prix del marchi britannico.

Per la precisione il dipinto e' la vittoria di Kimi Raikkonen nel 2005 proprio sulla pista che vide il debutto con il

fondatore della scuderia , in una formula uno capeggiata da assemblatori , vogliosi di lasciare un segno nell' albo d'oro .

e' doveroso ricordare che il grande Bruce Mclaren scomparve durante un test privato a bordo di una mclaren m8 Can Am

sulla pista di Goodwood. All'epoca Mclaren aveva raggiunto una certa notorieta' facendosi largo con garbata gentilezza e seria professionalita'.

Quella professionalita che l'ha reso indimenticabile nel tempo, ancor oggi a piu' di 30 anni dalla sua scomparsa .

Oggi il marchio passato di mano a prestigiosi consociati del mondo sportivo , rimane nell'olimpo dei vincitori, prestandosi

a nuove sfide e nuovi traguardi.

 


Peterson

Mister "derapata " ,stile funambolico ,,grandissimo interprete delle corse al limite .

scomparso tragicamente il 10 settembre 1978 a bordo di una Lotus, quella Lotus che agli inzi carriera lo lancio nell'olimpo dei grandi con la mitica 72.

questo dipinto non e' un profilo definitivo .. mah solo un lampo della sua funambolica carriera.

e' raffigurato nel 1972 a bordo di una March 722 , durante il bagnatissimo gran premio di montecarlo del 1972.

Macchina difficilissima ..dove estro e funambolismo non bastarono a renderla vincente.

In quell'anno Ronnie era gia' pilota di fama mondiale , difatti faceva parte del dream team della Ferrari 312 pb sport prototipo

insieme a piloti come Ickx Andretti Regazzoni Redman Schencken,.. vincendo anche delle bellissime gare .Tra cui la 1000 km del nurburgring

Ronnie a quel tempo aveva , come compagno di scuderia , un'altro grande delle corse .

Niki Lauda.

Ronnie ancora oggi e' nel cuore di molti appassionati. Difficile dimenticarlo.

Il sodalizio con la casa di Bicester , iniziato nel 1970 , terminera' alla fine della stagione 1972 ,dopo una stagione difficile

salvata solo dal 3 à posto al GP di Germania dietro le Ferrari di Ickx e Regazzoni .


Elio de Angelis

Elegante ,gentile ,animo nobile.. amante del pianoforte .

Scompare prematuramente durante dei test collettivi al Paul Ricard nel 1986 , a bordo di una delle piu' sfortunate

Brabham , la BT 55 soprannominata "SOGLIOLA " per l'aspetto estremamente basso.

Progettata dal genio Gordon Murray e divisa con Riccardo Patrese , venne abbandonata subito qualche gara dopo .

Questo dipinto e' un collage per ricordarlo .

Illuso da un provino in casa Ferrari . Debutta in F.1 nel 1979 a bordo di Shadow dn 9 arrivando 4° a Watkins Glen . Dal 1980 al 1985 e' alla corte del genio

Colin Chapman . Un rapporto coronato da splendide stagioni (nel 1982 vince il gp d'Austria ) fino all'ultima pagina importante della sua carriera ,

La vittoria sub judice al gp d'Imola nel 1985.

Pilota sensibilissimo , corretto e regolare ,quando la sua carriera sembra finalmete ad una svolta importante ,la Lotus non gli riconosce il giusto merito.

Alla fine del 1985 per incopatibilita' di carattere con la nuova stella del firmamento sportivo ..Ayrton Senna Da Silva ,lascia il team inglese .

DeAngelis era un pilota molto professionale,verra' ricordato per molti momenti della sua vita sportiva , per citarne qualcuno ,la vittoria del gp. di f.3 a Montecarlo nel 1977